Sant’Eufemia – Osservatorio Astronomico di MonteRomano – Fontana Moneta

No votes yet.
Please wait...
Panoramico
2
1: Molto
2: Normale
3: Poco
Salita
2
1: Ripida
2: A tratti
3: Nulla
Difficile
B Media - per persone allenate
Ombra
2
1: Bosco
2: Parziale
3: Assolato
Partenza
Brisighella
Posted by
Posted on
Sant’Eufemia – Osservatorio Astronomico di MonteRomano – Fontana Moneta

Passato il passaggio a livello di S.EUFEMIA a destra inizia la strada asfaltata che va a PUROCIELO si sale lungo questa strada ,alla prima casa che si incontra(a destra) lasciare la strada e proseguire sulla strada di sinistra ,alla fine della strada asfaltata si arriva ad una casa (PIANO DI SOPRA), qui proseguire per la strada sterrata fino ad una casa(CA’ DI MARCONE) qui a sinistra su 579 .Subito dopo si lascia la stradella per andare a sinistra su un piccolo sentiero ,seguirlo fino al M. COLOMBO (c’è una croce) , si ritorna un pò indietro e si prosegue per un largo sentiero e si arriva sulla strada forestale , qui si va a destra e si segue la strada (sentiero 579) che in piano ,poi in salita porta a CA’ MALANCA.Si ritorna sulla strada forestale che poco dopo si lascia per proseguire diritto, il sentiero prosegue sempre sul crinale o leggermente sotto fino a CROCE DANIELE. Proseguire per la strada asfaltata (sentiero 505) in salita, si passa l’ OSSERVATORIO e poi a destra verso casa BAMBI ,si passa in mezzo a questa casa (con terreno bagnato c’è un po’ di fango) ,proseguire in discesa fino ad incontrare la strada asfaltata, attraversarla e proseguire sempre su 505 sempre sul crinale.

 ,si segue per circa 1,7 km ,poi all’ incrocio andare a destra su 543 in discesa fino ad attraversare il ruscello ( torrente SINTRIA) , ora una corta ma ripida salita ci porta sul sentiero 545 , che si segue andando a destra fino a FONTANA MONETA. Ora si segue la strada che prima in discesa poi in salita ci porta di nuovo all’ incrocio con il 505,proseguire diritto sempre su strada fino al cimitero di MONTEROMANO,qui si va a sinistra e si segue la strada fino a CROCE DANIELE ,qui si riprende il 505 e si ripercorre il percorso fatto all’ andata fino a M. COLOMBO.Si ritorna un pò indietro quindi si va a sinistra e si percorre un piccolo sentiero che passa sotto M. COLOMBO a mezza costa fino ad incontrare il sentiero 1 (numerazione U.O E.I.) che si segue andando a destra in discesa per un tratto,ad un certo punto quando il sentiero accenna a risalire ,si va a sinistra su un sentiero NON SEGNATO che in discesa e attraversando un prato ci porta su un sentiero più largo vicino a LA PALAZZA , si va a sinistra fino ad incontrare una strada sterrata che si seguirà andando diritto ,si incontra subito dopo CA’ NUOVA e si prosegue sempre in discesa fino ad incontrare la strada statale che si seguirà andando a sinistra fino a S. EUFEMIA.

N. B. IL TEMPO DI PERCORRENZA SENZA SOSTE ( CONSIDERARE CHE QUESTO PERCORSO IO L’HO FATTO AL 75% CON NEVE) E’ DI CIRCA 8,30 ORE E IL DISLIVELLO TOTALE IN SALITA E’ DI 1220 m.

 

  1. Sentiero per M. Colombo
  2. Sentiero per M. Colombo
  3. Sentiero per M. Colombo
  4. Crinale di M.Colombo
  5. Panorama da M. Colombo
  6. Ca' Malanca
  7. Osservatorio di Monteromano
  8. Monteromano
  9. Fontana Moneta
  10. Sentiero 505

3 comments

  1. Pier Giorgio Saviotti said on Dicembre 22, 2018 Rispondi

    Bel giro, Luciano. Conosci bene le zone ed hai saputo interpretare, unendole, le varianti interessanti.
    Monte Colombo, per esempio, la croce è nuova perchè la vecchia, anni ’80-90 fu bruciata da un fulmine. La quercia da cui fu tratta (da un falegname di San Cassiano certo Pierino(tra l’altro antichitario e raccoglieva di tutto) con abitazione e bottega in “centro”) che ora non c’è più, fu lasciata maturare e poi diede origine, appunto, alla Croce, inaugurata per l’occasione anche dal Vescovo di Faenza e da molte autorità. Io c’ero e ho anche collaborato alla messa a dimora della lapide posizionata sotto la Croce medesima (Attività degli Acuti che avevano un recapito -Cà de’ Ghezz., vecchia bicocca lungo il sentiero che da Monte Colombo scende a San Cassiano)
    Poi Cà di Malanca, Croce Daniele, Monte Romano, poi Fontana Moneta dell’UOEI, eccetera.
    Certo che con la neve è più difficile, ma più appagante. Ciao e complimenti per la descrizione dettagliata..
    E buon Natale e feste future.

  2. luciano49 said on Dicembre 22, 2018 Rispondi

    Ciao Pier Giorgio,mi ha fatto piacere sapere la storia della croce di M. COLOMBO, è bello sapere queste cose, ,vedo che anche tu conosci tutte le zone del nostro appennino e molto bene.
    Ti faccio anch’io gli AUGURI DI BUON NATALE E UN FELICE 2019
    Ciao

  3. Andreag71 said on Gennaio 2, 2019 Rispondi

    Che bello l’Osservatorio innevato, bel giro e belle foto!

Lascia un commento

Note: Comments on the web site reflect the views of their respective authors, and not necessarily the views of this web portal. Members are requested to refrain from insults, swearing and vulgar expression. We reserve the right to delete any comment without notice or explanations.

Your email address will not be published. Required fields are signed with *

*
*