Campigna – Monte Falterona – Capo d’Arno – Lago degli Idoli – Madonna di Montalto – Monte Giogarello – Monte Gabrendo – Passo Calla

Rating: 5.0/5. From 2 votes.
Please wait...
Panoramico
2
1: Molto
2: Normale
3: Poco
Salita
2
1: Ripida
2: A tratti
3: Nulla
Difficile
C Poco difficile - per escursionisti
Ombra
2
1: Bosco
2: Parziale
3: Assolato
Partenza
Santa Sofia
Posted by
Posted on
Campigna – Monte Falterona – Capo d’Arno – Lago degli Idoli – Madonna di Montalto – Monte Giogarello – Monte Gabrendo – Passo Calla

CONSIDERO QUETO PERCORSO DECISAMENTE IMPEGNATIVO, QUESTO DOVOTO AL FATTO CHE POCO DOPO AVER ATTRAVERSATO IL TORRENTE OIA A QUOTA 620 m, E DOPO AVER FATTO GIA’ 20 Km, INIZIA UNA LUNGA SALITA CHE IN 7 Km CI PORTA SUL M. GABRENDO A QUOTA 1540 m.

 Da CAMPIGNA verso il PASSO CALLA si va a destra su 253 (strada forestale), al primo incrocio a sinistra, al secondo incrocio (ponticello di legno) si prosegue diritto in salita su 251 fino al parcheggio dei FANGACCI. Si prosegue lungo la strada fino al PASSO PIANCANCELLI dove si va a sinistra sul GEA 00 che in salita porta sul crinale, si va a destra e subito dopo si raggiunge il M. FALCO, si prosegue sempre sul crinale su GEA 00, poi con una deviazione a destra si raggiunge il M. FALTERONA. Ora tenendo a sinistra inizia la ripida discesa sul sentiero 3 fino ad arrivare ad un incrocio dove si va a destra sempre su 3 e sempre in discesa, poco dopo mentre il sentiero andrebbe a sinistra ,si prosegue diritto su un vecchio sentierino una volta segnato che porta su una larga mulattiera, qui a sinistra fino a CAPO D’ARNO dove si prosegue sempre su 3 ,all’incrocio si va verso sinistra fino al LAGO DEGLI IDOLI .Il sentiero diventa una larga mulattiera, si alternano leggeri tratti in salita a tratti in piano ,al successivo incrocio si va a destra su 4, ora inizia una discreta discesa che porta al RIFUGIO VITARETA dove si incontra una strada forestale che si segue ,e dopo un paio di curve si lascia andando a sinistra in discesa ,poco dopo si arriva sulla strada sterrata, qui c’ è anche una fontanella, ora andare a destra e subito dopo si lascia ( sbarra) e si arriva alla BOCCA PECORINA. Si va a sinistra su 2 che poi diventa 2A che quasi tutto in discesa porta alla MADONNA DI MONTALTO, si prosegue su strada sterrata per circa 100 m, poi si riprende il sentiero 82 a sinistra che porta sulla strada asfaltata sopra PAPIANO, si va a sinistra e dopo 30 m ancora a sinistra su una stradella che e’ il sentiero 90 che si percorre per circa 1 km per poi andare a destra in discesa su un sentiero non segnato( come punto di riferimento sopra questo imbocco passa il cavo della luce. Si attraversa il ruscello OIA su un ponticello un po disastrato o sui sassi e subito dopo inizia una larga mulattiera che poi diventa stradella fino alla sbarra vicino ad una casa, qui si segue la strada sterrata a sinistra su 86 in salita fino ad incontrare un’ altra casa ,ora si abbandona la strada e si incomincia la ripida salita andando a sinistra ,il sentiero rimane sempre sotto una linea elettrica ed e’ discretamente ripido, si attraversa la strada forestale un paio di volte, proseguire sempre verso l’ alto ,si possa sotto il M. TUFONE, ora il sentiero spiana un po’ per poi riprendere a  salire ma è meno ripido, si arriva cosi’ sul M. GIOGARELLO e subito dopo si incontra la strada forestale proveniente da CA’ OIA , si prosegue diritto sempre su 86, il primo tratto quasi in piano, poi in salita poi quando si arriva sul crinale si abbandona il sentiero e si segue il crinale a destra fino sul M.GABRENDO. SI scende sui prati della BURRAIA dove si incontra il GEA 00. Quindi a destra fino al PASSO DELLA CALLA, si va a sinistra lungo la strada provinciale per circa 1,3 km e nella terza curva si prende il sentiero a destra che tutto in discesa ci porta a CAMPIGNA.

N.B. IL TEMPO DI PERCORRENZA SENZA SOSTE E’ DI CIRCA 8,30 ORE E IL DISLIVELLO TOTALE IN SALITA E’ DI 1780 m.

Distanza totale: 31698 m
Altitudine massima: 1657 m
Altitudine minima: 619 m
Total time: 10:33:23
Scarica

Relive ‘Campigna’

  1. MONTE FALCO oggi alle ore 7,15
  2. Sentiero verso il M. FALTERONA
  3. Panorama dal M. FALTERONA
  4. Panorama dal M. FALTERONA
  5. Croce del M. FALTERONA finalmente liberata da tutte le cianfrusaglie di cui era coperta
  6. Targa della sorgente del FIUME ARNO
  7. IL LAGO DEGLI IDOLI
  8. Bivacco del LAGO DEGLI IDOLI
  9. Rifugio VITARETA
  10. MADONNA DI MONTALTO
  11. Albero secco alla MADONNA DI MONTALTO
  12. Panorama del crinale del PRATOMAGNO
  13. Ponticello sul torrente OIA
  14. Bellissimo castagno sul sentiero verso il M. TUFONE
  15. Sentiero verso il M. TUFONE
  16. Panorama dal M. GABRENDO
  17. Panorama dal M. GABRENDO
  18. CROCE DEL PRATOMAGNO
  19. Le pale eoliche di SECCHIETA
  20. SECCHIETA

3 comments

  1. luciano49 said on settembre 12, 2019 Rispondi

    Ciao Pier Giorgio, come vai, incominci a vedere un pò di miglioramento ? Ti messaggio su questo percorso (ANCHE PERCHE’ NON SO COME SI FA A MANDARE UN MESSAGGIO FUORI DA UN PERCORSO A PARTE CON PAOLA) anche per dirti che finalmente la croce del M. FALTERONA e la MADONNINA sotto la croce sono stati puliti da tutti quei fazzoletti, cianfrusaglie e sassi di cui erano coperti, speriamo che restino puliti per in pò.
    Ciao a presto e SEMPRE FORZA

    P.S. Spero di vederti presto in opera anche se sono stradelle non impegnative

  2. paolanensor said on settembre 16, 2019 Rispondi

    Ciao Luciano. Che spettacolo di percorso! Mi fai paura delle volte, ahaha. Poi con quella nuova applicazione che il mitico Andrea ha messo su guardarla è proprio una meraviglia. Io ieri ho fatto Casanova dell’Alpe e mi sembrava di aver fatto il mondo. Comunque le foto che hai fatto sono spettacolari davvero. Ma hai un cellulare nuovo per caso??
    Vado a vedere cos’altro hai pubblicato…

    1. luciano49 said on settembre 17, 2019 Rispondi

      Ciao Paola, brava hai ripreso in pieno a fare escursioni, la nuova applicazione che ci fa vedere i percorsi in 3 D che Andrea ci mette è veramente bella, poi ti posso dire che in 2 percorsi fatti in agosto e che non avevano questa applicazione ho provato a logarmi nel sito RELIVE ,ho inviato la traccia con il computer, poi ho scaricato l’ applicazione sul telefonino , te la rimandano sul telefonino via E-MAIL e dopo che tu l’ hai salvata la cosa SORPRENDENTE è che sulla traccia appaiono le foto che tu hai fatto proprio nel punto che sono state fatte( praticamente le foto vanno da sole sul percorso che hai fato ), inoltre il movimento sulla traccia lo puoi rallentare, fermare, puoi vedere la velocità in un punto, la pendenza .E’ UNA COSA BELLISSIMA, per quanto riguarda le foto, dopo aver visto le tue stavo già pensando di cambiare telefonino, poi ho incominciato a fare indagini e ho trovato che sul telefonino c’ è una impostazione ” RISOLUZIONE ” che ti permette di fare le foto in 18/9 se le fai in verticale, oppure in 4/3 se le fai in orizzontale e a mio parere migliorano un pò.
      Ciao a presto e buon lavoro

Lascia un commento

Note: Comments on the web site reflect the views of their respective authors, and not necessarily the views of this web portal. Members are requested to refrain from insults, swearing and vulgar expression. We reserve the right to delete any comment without notice or explanations.

Your email address will not be published. Required fields are signed with *

*
*