Castel Dell’Alpe – Case Amedani – Casa Bucine – Poggio Orticai – Forcone – Castel Dell’Alpe

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...
Panoramico
2
1: Molto
2: Normale
3: Poco
Salita
2
1: Ripida
2: A tratti
3: Nulla
Difficile
A Facile -Turistica
Ombra
2
1: Bosco
2: Parziale
3: Assolato
Partenza
Premilcuore
Posted by
Posted on
Castel Dell’Alpe – Case Amedani – Casa Bucine – Poggio Orticai – Forcone – Castel Dell’Alpe

Dall’estremità nord del borgo di Castel Dell’Alpe parte il sentiero 337  su una mulattiera che scende verso il fosso di Pian dell’Alpe.Il sentiero risale nella parte opposta del ponticello a sinistra su uno stradello soleggiato in mezzo alle case, ai coltivi e ai pascoli. La prima casa che incontriamo è casa Amedani, poi Cella e per ultima casa Bucine sormontata da un bellissimo salice bianco. Da quest’ultima il sentiero attraversa i pascoli del podere raggiungendo la strada di Valbura ad oltre un chilometro da Colla Bucine . Si prosegue a sinistra sulla strada fino a raggiungere dopo circa 100 metri una sbarra. Si lascia la strada e sempre a sinistra parte il sentiero n. 301 per circa 3 km dentro ad una stupenda faggeta, lungo una dorsale fino a Monte Mazzucca e poi che culmina poi più avanti fino a M. Pian Casciano. Il sentiero confluisce poi in una pista forestale che arriva fino al valico dei Tre Faggi che termina nella strada asfaltata. La si attraversa e dopo 30/40 metri a sinistra si imbocca un sentiero (n.305 ma non segnato) che scende verso l’Alto Rabbi. (In questo punto avevo imboccato a destra per andare a vedere se c’erano funghi, quel tratto si può evitare). Dopo qualche centinaio di metri si prende nuovamente un sentiero a sinistra che scende fino al fondovalle del Fosso del Forcone. Il percorso da qui in poi è superbo, fantastico per fermarsi a mangiare un boccone con i piedi a mollo nel fiume (esattamente quello che ho fatto). Dopo 3 guadi ci si alza sulla sinistra idrografica e si raggiunge la strada principale, da qui mezzo chilometro sulla strada e si arriva. Io ho parcheggiato sulla strada ma è possibile parcheggiare anche a Castel dell’Alpe vicino all’imbocco del sentiero.

Distanza totale: 15716 m
Altitudine massima: 1146 m
Altitudine minima: 709 m
Total time: 05:37:15
Scarica

Relive ‘Castel dell’Alpe’

  1. Case Amedani
  2. Panorama
  3. Sulla forestale
  4. Fosso del Forcone
  5. Fosso del Forcone

2 comments

  1. luciano49 said on settembre 14, 2019 Rispondi

    Ciao PAOLA, non avevo visto che avevi pubblicato questa escursione, mi è sembrata bella e impegnativa nella prima parte. E’ una zona che in parte conosco , la seconda parte mi sembra di averla fatta molto tempo fa quando andavo a trote , ma non mi ricordo niente.Mi studierò un percorso da fare in zona anche se non so se i guadi si possono fare anche nella stagione inoltrata quando ci sarà più acqua.
    Come al solito la descrizione del percorso dimostra la tua dimestichezza con la lingua italiana
    Un grande saluto a te e ai tuoi famigliari

  2. Paola Nensor said on settembre 14, 2019 Rispondi

    Ciao Luciano, grazie per il tuo complimento sulla lingua italiana ma spesso per la descrizione mi appoggio ad un libro che ho sui percorsi. Non è tutta farina del mio sacco! In verità non mi è sembrato molto impegnativo….secondo me c’ è di peggio. I guadi erano cosine da poco, però in inverno non li ho mai fatti quindi non so la portata d’ acqua. La domenica successiva ho fatto il monte Carpano, però non l’ ho pubblicato perché mi ricordavo che ci fosse già un post simile. E domani vado a Casanova dell’Alpe e Strabatenza. Comunque Luciano…in lunghezza di percorsi e dislivelli non ti batte nessuno. Sei il mio idolo! Buona serata anche a te e famiglia.

Lascia un commento

Note: Comments on the web site reflect the views of their respective authors, and not necessarily the views of this web portal. Members are requested to refrain from insults, swearing and vulgar expression. We reserve the right to delete any comment without notice or explanations.

Your email address will not be published. Required fields are signed with *

*
*