Faenza – Castel Raniero – Monte Nosadella – Parco del Carnè – Monte di Rontana – Faenza

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...
Panoramico
1
1: Molto
2: Normale
3: Poco
Salita
2
1: Ripida
2: A tratti
3: Nulla
Difficile
B Media - per persone allenate
Ombra
3
1: Bosco
2: Parziale
3: Assolato
Partenza
Faenza
Posted by
Posted on
Faenza – Castel Raniero – Monte Nosadella – Parco del Carnè – Monte di Rontana – Faenza

Partito dalla bocca dei canali (strada per BRISIGHELLA 1,5 km fuori FAENZA), si va a destra sulla strada con indicazione CASTEL RANIERO ( 2° sottopasso ferrovia), la strada che praticamente è il sentiero 505, tutta asfaltata e tutta in leggera salita ci porta alla chiesa di CASTEL RANIERO, si prosegue diritto con la possibilità dopo 100 m attraversando la siepe a sinistra di poter proseguire per una carraia che costeggiando sempre la strada ci permette di arrivare in località OLMATELLO. Si va a destra seguendo la strada asfaltata e dopo 100 m si lascia la strada per andare a sinistra sul sentiero 505, dopo 30 m raggiunto il crinale si va a destra, in breve si passa da un terrazzino dove ci sono dei pini e dove si possono già incominciare a vedere i primi calanchi, subito dopo si ritorna sulla strada asfaltata in località LA BERTA, si va a sinistra e si segue la strada che dopo un tratto in piano e poi una carta discesa riprende a salire leggermente fino ad arrivare su un nuovo crinale, qui c’è un incrocio, noi andiamo a sinistra e seguiamo la strada sterrata che dopo un breve tratto in salita incomincia a scendere, dopo circa 500 m si abbandona la strada per seguire il sentiero 505 a destra. Da questo momento si prosegue sempre rimanendo sul crinale e il panorama diventa bello, la salita diventa più ripida e sulla destra si incomincia a vedere i bellissimi calanchi, in breve si arriva sulla cima e subito dopo in ripida discesa si deve percorrere un tratto su una cresta di un calanco, FARE MOLTA ATTENZIONE PERCHE’ QUESTO E’ CONSDEIRATO UN TRATTO PERICOLOSO, SPECIALMENTE CON TERRENO BAGNATO, si prosegue rimanendo sempre al bordo del crinale, si sale di nuovo, si incontra una casa abitata TRAVERSARA, ora si percorre una strada sterrata in discesa, dopo un corto tratto in salita su strada asfaltata in corrispondenza di una maestà si va a destra su una strada sterrata. Qui una corta deviazione a destra ci permette di andare fino alla chiesa di MONTECCHIO, ritornati indietro si prosegue sulla strada, dopo 2 corti saliscendi si incomincia decisamente a scendere fino ad incontrare una strada asfaltata che si seguirà in discesa, all’ incrocio proseguire diritto in salita, alla fine della salita facendo una corta deviazione a destra si può andare a vedere la bellissima TORRE DEL MARINO, si ritorna indietro e si lascia la strada per proseguire sul crinale in ripida salita fino sul M. RINALDO, dopo un corto tratto in piano si deve percorrere in discesa un’ ATRO TRATTO COSIDERATO PERICOLOSO SU UNO STRETTO CALANCO, sempre rimanendo sul crinale si sale un po’ fino a CA’ VICCHIO, dopo una corta discesa si sale leggermente fino sul M.ROSADELLA, si scende un po’ per poi salire di nuovo fino ad incontrare la strada asfaltata in località IL MANICOMIO. Si va a destra seguendo la strada all’ incrocio si prosegue diritto, all’ incrocio successivo si va a destra sempre in salita, la strada diventa sterrata, si incomincia a percorrere LA VENA DEL GESSO, lungo la strada si possono ammirare delle sculture fatte su gesso. Si entra così nel PARCO CARNE’ dove NUMEROSI SENTIERI CI PORTANO A SCOPRIRE LE NUMEROSE DOLINE-GROTTE E ABISSI, A MIO PARERE OCCORRE MOLTO TEMPO PER ANDARE A SCOPRIRE DOVE SONO QUESTE CAVITA’ ESSENDOCI UN GROVIGLIO DI SENTIERI E IN MEZZO ALCUNI SENTIERI PRINCIPALI. Io sono andato fino sul M.DI RONTANA dove ci sono numerosi scavi e dove c’è la relativa CROCE e dove ho trovato alcune cavità, poi sono ritornato sulla strada sterrata percorsa poco prima. Ora si ritorna indietro e si ripercorre tutto il percorso fatto, giunto però alla CHIESA DI CASTEL RANIERO , sono andato a sinistra per passare davanti alla vecchia COLONIA DI CASTEL RANIERO, si segue sempre la strada asfaltata in discesa che ci riporta sulla strada principale e quindi alla bocca dei canali.

N.B. IL TEMPO DI PERCORRENZA SENZA SOSTE E’ DI CIRCA 8,45 ORE (OCCORRE CONSIDERARE ANCHE IL TEMPO CHE SI PERDE A TROVARE LE GROTTE E GLI ABISSI) E IL DISLIVELLO TOTALE IN SALITA E’ DI 1250 m.

Distanza totale: 35687 m
Altitudine massima: 477 m
Altitudine minima: 36 m
Total time: 10:38:56
Scarica
  1. Alba sull' OLMATELLO
  2. Sentiero 505 sui calanchi
  3. TORRE DEL MARINO
  4. TORRE DEL MARINO
  5. Quercia alla TORRE DEL MARINO
  6. Sentiero sui calanchi
  7. Calanchi
  8. Calanchi sul 505
  9. Scultura sul PARCO CARNE'
  10. Panorama dal PARCO CARNE'
  11. Scultura
  12. Scultura
  13. Scultura
  14. Scultura
  15. Scultura
  16. Scultura su albero nel PARCO CARNE'
  17. Abisso
  18. Abisso
  19. Grotta
  20. Abisso
  21. Croce del M.DI RONTANA
  22. Panorama dal PARCO CARNE'
  23. Chiesa di MONTECCHIO
  24. Sentiero sul calanco
  25. Sentiero sui calanchi
  26. Calanchi

No comments yet, be the first to leave one!

Lascia un commento

Note: Comments on the web site reflect the views of their respective authors, and not necessarily the views of this web portal. Members are requested to refrain from insults, swearing and vulgar expression. We reserve the right to delete any comment without notice or explanations.

Your email address will not be published. Required fields are signed with *

*
*