FAENZA (IL PALAZZO-S.LUCIA)

No votes yet.
Please wait...
Panoramico
2
1: Molto
2: Normale
3: Poco
Salita
2
1: Ripida
2: A tratti
3: Nulla
Difficile
B Media - per persone allenate
Ombra
3
1: Bosco
2: Parziale
3: Assolato
Partenza
Faenza
Posted by
Posted on

Lasciato la macchina al PALAZZO vicino al tiro al piattello (km 9,5 da FAENZA), si prende la strada asfaltata che praticamente tutta in salita, passando dalla chiesa di S.MARIA IN VALLE, ci porta sul crinale al SASSONE, qui si abbandona la strada per andare a destra su una stradella che in salita ci porta sul M. CASTELLACCIO dove ci sono i ripetitori della PIETRAMORA, e dove sotto i ripetitori si possono vedere le grotte scavate nello spungone, si ritorna indietro fino sulla strada che si seguirà andando a destra. La strada rimane sempre sul crinale, si sono alcuni corti Sali-scendi, arrivati 30 m prima della chiesa di SAN SAVINO, si va a sinistra su una larga mulattiera che tutta in discesa, passando vicino a 2 case ci porta a fondo valle sulla strada SAMOGGIA, ora seguire questa strada sterrata andando a destra, si scende un po’, si passa dal rudere del vecchio MOLINO DELLA SAMOGGIA, poi si incomincia  salire, si arriva ad un incrocio, qui andare a destra sempre rimanendo sulla strada sterrata, si sale sempre, si passa da IL CASTELLO dove c’è una bella chiesina privata, si continua sempre a salire fino ad arrivare sulla strada asfaltata in prossimità del M. MONTARIETTO, qui seguire la strada andando a sinistra e rimanendo sul crinale, giunti alla CHIESA DEL TREBBIO, andare a destra su una stradella sterrata  verso il M. TREBBIO si prosegue rimanendo sul crinale fino in cima al monte, e qui c’ è un bellissimo panorama a 360°. Si ritorna indietro, fino sulla strada e si va a destra e seguire la strada  in discesa, arrivati ad un incrocio andare a sinistra  in breve con corti saliscendi si arriva al VALICO DEL M. TREBBIO, qui c’ è il MONUMENTO AL CICLISTA, ora andare a sinistra sempre seguendo la strada e che tutta in discesa ci porta fino a LA TOMBACCIA, si prosegue ancora e poco dopo si lascia la strada asfaltata per andare a sinistra su una strada sterrata NON SEGNATA DAL CAI MA CHE DI TANTO IN TANTO SI TROVANO ALCUNI SEGNI POICHE’ QUESTO E’ “ IL PERCORSO DANTESCO”- “IL CAMMINO DI S. ANTONIO DA PADOVA”- “ IL CAMMINO DI SAN FRANCESCO”. Si segue il crinale in salita poi si scende fino ad incontra un’altra strada sterrata più larga a CA’ CASELLA VECCHIA, si va a destra e si segue sempre questa strada NON SEGNATA e che in leggera discesa, poi con una corta salita e poi di nuovo in discesa ci permette di arrivare a ROVENDOLA DI SOTTO dove si incontra la strada asfaltata che si seguirà andando a sinistra e che in leggera salita ci porta all’ EREMO DI MONTEPAOLO, sul lato sinistro della chiesa leggermente in basso si può andare a vedere la grotta di S. ANTONIO DA PADOVA, dietro alla chiesa si prosegue per la strada sterrata in discesa, subito dopo la strada finisce in una casa, qui si prosegue in discesa su una larga mulattiera, si rimane sempre su un bel crinale, ci sono corti tratti in leggera salita, la mulattiera diventa una stradella sterrata, dopo un tratto in salita si arriva al CASETTO, qui si abbandona la strada per andare a sinistra su una larga mulattiera che in discesa ci porta ad una casa CELLE. Si prosegue su un largo sentiero NON SEGNATO, poi si abbandona per proseguire rimanendo sul crinale su un piccolo sentiero usato dai discesisti della M.B.T. ci sono tratti ripidi in discesa, si devia a destra fino ad arrivare sulla strada sterrata privata che scende da RAGGIO VALLE, si segue la strada in discesa e poi in salita fino ad incontrare la strada sterrata della SAMOGGIA, qui a destra fino al PALAZZO e alla macchina.

N.B. IL TEMPO TOTALE DI PERCORRENZA SENZA SOSTE E’ DI CIRCA 8,30 ORE E IL DISLIVELLO TOTALE IN SALITA E’ DI 1250 m.

  1. Alba

No comments yet, be the first to leave one!

Lascia un commento

Note: Comments on the web site reflect the views of their respective authors, and not necessarily the views of this web portal. Members are requested to refrain from insults, swearing and vulgar expression. We reserve the right to delete any comment without notice or explanations.

Your email address will not be published. Required fields are signed with *

*
*