I sei passi da Badia Prataglia: Lupatti, Mandrioli, Cerrini, Bertesca, Crocina, Fangacci.

No votes yet.
Please wait...
Panoramico
3
1: Molto
2: Normale
3: Poco
Salita
2
1: Ripida
2: A tratti
3: Nulla
Difficile
B Media - per persone allenate
Ombra
1
1: Bosco
2: Parziale
3: Assolato
Partenza
Badia Prataglia
Posted by
Posted on
I sei passi da Badia Prataglia: Lupatti, Mandrioli, Cerrini, Bertesca, Crocina, Fangacci.

Dal parcheggio al centro di Badia imbocchiamo il sentiero 60 sul quale risaliamo dagli 835 metri del paese ai 1230 dove giriamo a destra fino al Passo dei Lupatti a 1168 m. (foto 1). Lì  incontriamo la strada bianca della vecchia ferrovia sulla quale arriviamo ai 1100 metri del Cancellino dove si trova la vecchia stazione ferroviaria (foto 2). Facciamo un tratto della SS 71 fino al  Passo dei Mandrioli (foto 3), a 1173 metri, e di lì torniamo indietro di poco per imboccare il sentiero 00, un tratto dell’Alta Via dei Parchi (AVB): un percorso molto bello, irto all’inizio ma che poi si distende in una splendida foresta di faggi percorrendo un crinale sempre protetto dagli alberi fino alla Cima del Termine. Arrivati all’incrocio con il sentiero 201 abbiamo girato a sinistra per proseguire sullo 00. Tornati al Passo dei Lupatti abbiamo imboccato il percorso MTB7, uno dei più frequentati dalle mountain bike (foto 4), che è il proseguimento della ex linea ferroviaria e corre sempre sui 1000-1200 metri di altezza. Siamo passati per il Passo dei Cerrini (foto 5). Abbiamo viaggiato sempre, e continueremo a farlo, dentro foreste bellissime del regno del faggio quindi niente panorami questa volta; mi sono dovuto accontentare di una bacheca con un interessante progetto per la vita del parco (foto 6), della Chicca (foto 7) e del il Faggio della Fonte (foto 8), un faggio veramente grande (9). Quante Chicche ci vogliono per misurarne la circonferenza? Ho sbagliato una curva, lo ammetto (foto 10). Questo percorso porta i ciclisti fino al Rifugio della Lama, lontana non avendo la bicicletta e ho girato sul sentiero 205 che sale al Passo della Bertesca, a 1250 m, (foto 11) e poi sul 207 per il Passo della Crocina a 1394 m (foto 12). Qui sono tornato al sentiero 00, dell’Alta Via dei Parchi, che mi ha condotto, passando dai 1446 metri del Poggio dello Spillo, al Passo Fangacci (1226m), al famoso Rifugio Fangacci (foto 13), uno dei più importanti crocevia del Parco Foreste Casentinesi. Da lì parte il sentiero 84 che, dopo l’ultima fotografia crepuscolare alla cascatella prima del paese (foto 14), mi guida nel centro di Badia Prataglia per un meritato caffè con bricioline per la Chicca.
In conclusione, un bel viaggio nel Parco delle Foreste Casentinesi che, a furia di salire e scendere in continuazione, alla fine ha sommato 2360 metri di risalita in 32 chilometri.

 

 

  1. 1 Il primo passo, dei Lupatti
  2. 2 - L'ex stazione ferroviaria a 1100 metri
  3. 3 - Il secondo passo, quello dei Mandrioli
  4. 4 - Uno dei percorsi preferiti dai ciclisti in mountain bike
  5. 5 - Il Passo dei Cerrini
  6. 6 - Per la salute del Parco
  7. 7 - La Chicca tra i fiori. Chi è passato si qua?
  8. 8 - Il Faggio della Fonte
  9. 9 - Quante Chicche ci vogliono per fare il giro dell'albero?
  10. 10 - Ho sbagliato la curva
  11. 11 -Il quarto passo, quello della Bertesca
  12. 12 - Il quinto passo, della Crocina
  13. 13 - Il sesto passo, il Fangacci, un punto di riferimento per tutti gli escursionisti
  14. 14 - A crepuscolo la cascatella prima di Badia Prataglia

One comment

  1. luciano49 said on Luglio 12, 2020 Rispondi

    Grandissimo Gigi, mi sembra che siano stati 6 passi molto lunghi e impegnativi nel bosco di faggi più bello del nostro appennino, un complimento anche alla CHICCA , che con le sue gambine non certo lunghe di passi ne ha fatto più di sei.
    Ciao e a presto

Lascia un commento

Note: Comments on the web site reflect the views of their respective authors, and not necessarily the views of this web portal. Members are requested to refrain from insults, swearing and vulgar expression. We reserve the right to delete any comment without notice or explanations.

Your email address will not be published. Required fields are signed with *

*
*