Palazzuolo – Monte del Fabbro – Cimone della Bastia – Palazzuolo

No votes yet.
Please wait...
Panoramico
2
1: Molto
2: Normale
3: Poco
Salita
2
1: Ripida
2: A tratti
3: Nulla
Difficile
C Poco difficile - per escursionisti
Ombra
2
1: Bosco
2: Parziale
3: Assolato
Partenza
Palazzuolo sul Senio
Posted by
Posted on
Palazzuolo – Monte del Fabbro – Cimone della Bastia – Palazzuolo

PER PERCORRERE SENTIERI NON SEGNATI IN QUESTA ZONA SE POSSO DARE UN CONSIGLIO, E’ QUELLO DI FARSI PRIMA UNA TRACCIA CON IL COMPUTER, INSERIRLA NEL GPS, E DI SEGUIRLA, I SENTIERI NON SEGNATI SONO MOLTI, POCO VISIBILI E MOLTO CHIUSI.

Da PALAZZUOLO prendere la strada che porta al PASSO DELLA SAMBUCA, dopo circa 1200 m andare a destra su una strada asfaltata con indicazione MANTIGNO, si percorre questa strada che tutta in leggera salita, intervallata solo da un corto tratto in discesa, ci porta alla chiesa di MANTIGNO, qui la strada asfaltata finisce, proseguire su una strada sterrata privata e in breve in salita si arriva ad 2 case abitate CA’ BUDRIO( N.B. IL PERCORSO FATTO FINO A QUESTO PUNTO E’ INDICATO A LIVELLO LOCALE CON IL N° 40 ). Dopo la casa mentre il sentiero N° 40 va a sinistra, noi dobbiamo proseguire su una carraia NON SEGNATA, la salita diventa più ripida, arrivati  ad una casa diroccata Ca’ NUOVA BRUCIATA fare attenzione perché 10 m prima della casa occorre abbandonare la carraia e andare a destra su per la riva per recuperare un vecchio sentiero NON SEGNATO, che in ripida salita ci porta sul crinale dove si incontra il sentiero 701.Si va a sinistra seguendo il crinale su 701, si continua a salire fino ad arrivare sul M. DEL FABBRO, qui abbandonare il sentiero 701 e andare a sinistra su un piccolo sentiero NON SEGNATO, questo sentiero segue sempre un crinale ed è tutto in discesa, trascurare vari sentierini che vanno verso destra e proseguire lungo il crinale( il sentiero in estate è poco visibile a causa dell’ erba), si devia a sinistra e si riprendere a scendere bino ad arrivare su una larga carraia, e si riprende il sentiero N° 40, si va a destra e si segue la carraia, si incomincia a salire leggermente fino ad arrivare a CA’ FICCHIANA, qui fare attenzione all’ inizio della casa occorre andare a sinistra, dopo pochi metri di erba, si entra dentro il bosco, questo sentiero anche se è indicato come N° 40 in realtà NON E’ SEGNATO ( ogni tanto si incontrano qualche cartellino), si incomincia a scendere, si attraversa un piccolo fosso, si continua a scendere, si passa da una casa diroccata CAMPERTOLE, poi si riprende a salire, si attraversa un’ altro piccolo fosso, si passa da CA’ FRASSINETO, e si riprende a salire fino ad arrivare ad un incrocio su una larga carrareccia. Ora andare a  destra e seguire una larga carraia NON SEGNATA in discesa, la zona incomincia ad essere più aperta, ci sono alcuni tratti di terreno in marnoso arenacea, poco dopo si riprende a salire, la salita diventa più ripida, la carraia diventa una larga mulattiera con molti sassi, dopo essere passati da CA’  CAMAGGIO, si arriva di nuovo sul crinale sul sentiero 701, il panorama diventa molto bello, si possono vedere le pale eoliche della zona del PASSO DELLA RATICOSA, e il M. BENI,  seguire il sentiero 701 andando a sinistra, si rimane sul crinale, la salita diventa più impegnativa fino in cima al CIMONE DELLA BASTIA, ora si scende un po’, appena usciti dal bosco abbandonare il 701 e andare a sinistra su una larga mulattiera molto sassosa, ma molto panoramica, questo è il sentiero 607, si segue sempre il crinale in discesa, si passo su un terrazzino con un panorama a 360°, si continua a scendere passando dal M. FERIALE, si devia a destra, dopo essere passati da CA’ MONTAGNANA, il sentiero diventa non più sassoso. Si arriva ad un incrocio, qui mentre il sentiero principale prosegue diritto andare a destra seguendo sempre questa larga mulattiera indicata anche questa con 607, arrivati ad un incrocio proseguire diritto e dopo 200 m sulla sinistra c’ è il vecchio cimitero di CAMPANARA dove si possono ammirare le sculture di legno, si ritorna indietro e all’ incrocio si va a sinistra e subito dopo ci arriva alla chiesa di CAMPANARA. Si prosegue su una strada sterrata che in ripida discesa ci porta ad attraversare il FOSSO DI CAMPANARA, ora la strada sale leggermente, appena usciti dal bosco abbandonare la strada e andare a destra su una bella mulattiera ( indicata a livello locale come N° 30)ma in realtà NON SEGNATA, si procede a mezza costa, si attraversa un piccolo fosso ( c’ è un ponte ma non agibile), ora si alternano tratti in salita a discese fino ad arrivare ad una casa CORTINE, qui davanti alla casa un piccolo sentiero in discesa ci porta ad attraversare un’ altro piccolo fosso, da adesso inizia una ripida salita che dopo aver attraversato un piccolo prato sempre su un sentiero NON SEGNATO, ci porta sul crinale dove si incontra il sentiero indicato di nuovo con 607, Si va a sinistra seguendo il crinale, si sale un po’, poi si incomincia a scendere fino ad arrivare alla chiesa di PIEDIMONTE, ora si segue la strada asfaltata in leggera discesa fino vicino al torrente SENIO, poi in leggera salita si arriva sulla strada provinciale che porta al PASSO DELLA SAMBUCA che si seguirà in discesa fino alla chiesa di ACQUADALTO, qui andare a sinistra e prendere la strada asfaltata che porta a LOZZOLE. La strada sale sempre leggermente, dopo aver attraversato il torrente di LOZZOLE la strada continua a salire, dopo aver fatto alcuni tornanti a CA’ DI PIRACCIO, abbandonare la strada e andare su una strada sterrata privata NON SEGNATA, la salita diventa di nuovo discreta, spiana un po’ quando si arriva ad un bel castagneto, per poi riprendere a salire fino ad arrivare sul crinale sul sentiero 685, si segue il crinale andando a sinistra in salita fino sul MONTEROTONDO, da adesso si incomincia a scendere fino ad arrivare al parcheggio dei camper a PALAZZUOLO.

N.B. IL TEMPO TOTALE DI PERCORRENZA SENZA SOSTE E’ DI CIRCA 9 ORE E IL DISLIVELLO TOTALE IN SALITA E’ DI 1710 m.

  1. CHIESA DI MANTIGNO
  2. Vecchio riparo di emergenza
  3. In salita verso il M.DEL FABBRO
  4. Castagno forato
  5. FRASSINETO
  6. In salita verso il sentiero 701
  7. Sentiero 701 in salita verso il CIMONE DELLA BASTIA
  8. Sentiero 607 verso CAMPANARA
  9. Panorama dal sentiero 607
  10. Sentiero 607
  11. Sentiero 607
  12. CHIESA DI CAMPANARA
  13. Canna fumaria a CAMPANARA
  14. Dipinti vicino al museo delle sculture
  15. Dipinti vicino al museo delle sculture
  16. Scultura di legno al cimitero di CAMPANARA
  17. Scultura di legno
  18. Scultura di legno
  19. Scultura di legno
  20. Scultura di legno
  21. Scultura di legno
  22. Chiesa di CAMPANARA vista dal sentiero 607 in discesa verso PIEDIMONTE
  23. Chiesa della MADONNA DELLA NEVE di ACQUADALTO
  24. Vecchio castagno
  25. IL CASTELLACCIO di PALAZZUOLO
  26. Cervo volante
  27. Cava della pietra serena sopra FIRENZUOLA vista dal sentiero 701
  28. Ex cava di MONTE BENI vista dal sentiero 701

No comments yet, be the first to leave one!

Lascia un commento

Note: Comments on the web site reflect the views of their respective authors, and not necessarily the views of this web portal. Members are requested to refrain from insults, swearing and vulgar expression. We reserve the right to delete any comment without notice or explanations.

Your email address will not be published. Required fields are signed with *

*
*