Poggiolo – Rondinaia – Poggio alla Lastra – Montepezzolo – Poggiolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...
Panoramico
2
1: Molto
2: Normale
3: Poco
Salita
2
1: Ripida
2: A tratti
3: Nulla
Difficile
C Poco difficile - per escursionisti
Ombra
2
1: Bosco
2: Parziale
3: Assolato
Partenza
Santa Sofia
Posted by
Posted on
Poggiolo – Rondinaia – Poggio alla Lastra – Montepezzolo – Poggiolo

Lasciato la macchina dopo POGGIOLO poco prima di SPUGNA, andato su per la strada forestale, 50 m dopo aver oltrepassato la sbarra andare a sinistra su una larga mulattiera NON SEGNATA. La prima parte è in leggera salita, in basso a sinistra si vede POGGIOLO, terminata la salita finisce la larga mulattiera e inizia il sentiero che tutto in discesa passando da CA’ FARNETINO ci porta al MOLINO DELLA SEGA, si attraversa il BIDENTE DI RIDRACOLI su un ponte di legno, qui una corta ma ripida strada sterrata ci porta sulla strada asfaltata. Si segue la strada andando a destra, si passa da ISOLA, si arriva sulla strada provinciale che si seguirà fino a CAPACCIO si lascia la strada e si va a destra su una strada asfaltata che costeggia l’ IMPIANTTO DI POTABILIZZAZIONE, alla fine della strada a destra della casa c’è il sentiero che ci permette di attraversare su un ponte il FIUME BIBENTE, in salita si passa vicino ad una casa abitata si tiene a destra sulla strada sterrata, si passa sotto al condotto che dalla DIGA DI RIDRACOLI porta l’ acqua all’ impianto, proseguire costeggiando sempre il fiume, poco dopo si entra dentro il bosco su una larga mulattiera. Si incomincia a salire, poco dopo si abbandona la mulattiera (in una semicurva) e tenendo la sinistra si fa un tratto su uno stretto sentiero che ci porta su un sentiero più largo. La salita incomincia ad essere ripida il sentiero sulla cartina che io ho NON E’ SEGNATO TUTTAVIA OGNI TANTO SI VEDONO SEGNI BIANCO-ROSSI SUGLI ALBERI. La salita ripida ci porta sotto il M. CARNOVALETTO, qui il sentiero spiana un pò, poco dopo si lascia il sentiero per andare a sinistra alla chiesa della RONDINAIA. Ritornare indietro sul sentiero e proseguire in salita sempre sul sentiero NON SEGNATO, in breve si giunge sul crinale che si seguirà, si passa da una maestà, ad un certo punto si abbandona il crinale e si prosegue tenendo la destra a mezza costa per poi ritornare sul crinale su IL MONTE. Si va a sinistra e si segue sempre questo crinale, il sentiero NON E’ SEGNATO, si arriva in leggera discesa ad una MADONNINA. Ora si prende un sentiero NON SEGNATO che va a sinistra sotto il crinale fatto in precedenza, il primo tratto è in piano poi incomincia a scendere, la discesa è discretamente ripida su sassi sdrucciolevoli, si arriva cosi’ ad una casa RAGGETTO, si va a sinistra e si segue la strada sterrata che poi diventa asfaltata fino a POGGIO ALLA LASTRA, si va a destra per la strada asfaltata e dopo 300 m si lascia per andare a destra sulla strada forestale che porta a CASANOVA DELL’ ALPE. Quando si incontra la FONTE DEL CINGHIALE ( NON FARE AFFIDAMENTO A QUESTA FONTE PERCHE’ L’ACQUA NON VIENE PIU’)20 m prima della fonte si va a destra su una strada forestale che tutta in salita ci porta a MONTEPEZZOLO, qui si lascia la strada per andare a sinistra su una larga mulattiera NON SEGNATA, poco dopo si incomincia a salire fino ad incontrare a destra un tratto di terreno marnoso arenacea, qui si prosegue diritto sempre su un sentiero NON SEGNATO che viaggiando sempre a mezza costa ci porta ai ruderi di  PIAN DELLE CAPANNE. Proseguire per il sentiero ad un certo punto mentre il sentiero andrebbe a raggiungere una sella, io ho trovato un piccolo sentierino che mi ha permesso di arrivare direttamente sul crinale, qui sono andato a destra e in breve sono arrivato sul M. MARINO da dove si spazia su tutta la zona di S.SOFIA e del POGGIOLO. Si prosegue sul crinale per poi incominciare a scendere passando da 2 tratti di marnoso arenacea per poi arrivare sulla larga mulattiera fatta in precedenza. Si fa un breve tratto in discesa per poi nella sella procedere diritto in salita sul crinale ANCHE QUESTO NON SEGNATO, seguirlo tutto in salita fino ad arrivare su un tratto erboso in cima al M. PEZZOLI, ora si devia a destra e si incomincia a scendere, si incontrano tratti di sentieri più grandi fino ad incontrare la strada forestale poco prima della MADONNINA, qui seguire la strada forestale andando a sinistra fino a SPUGNA. Alla macchina si può andare a vedere la cascata formata dal RIO DELLE VALLI alla confluenza di questo rio con il BIDENTE DI RIDRACOLI

 

N.B. IL TEMPO DI PERCORRENZA SENZA SOSTE E’ DI CIRCA 8 ORE E IL DISLIVELLO TOTALE IN SALITA E’ DI 1510 m.

Distanza totale: 28457 m
Altitudine massima: 1060 m
Altitudine minima: 280 m
Tempo totale: 10:11:49
Scarica

 

 

Relive ‘Poggiolo Rondinaia’

  1. MOLINO DELLA SEGA
  2. Ponte al MOLINO DELLA SEGA
  3. Panorama dal sentiero per RONDINAIA
  4. RONDINAIA
  5. RONDINAIA
  6. RONDINAIA
  7. Impianto di potabilizzazione e S. SOFIA
  8. Maestà sul sentiero per IL MONTE
  9. LA MADONNINA
  10. POGGIO ALLA LASTRA
  11. LE CAPANNE
  12. S. SOFIA vista dal M. MARINO
  13. POGGIOLO visto dal M. MARINO
  14. Tratto di terreno marnoso arenacea sul M. MARINO
  15. Cascata del RIO DELLE VALLI

2 comments

  1. Navtrekking_adm said on luglio 13, 2019 Rispondi

    Grande nelle Mission come sempre!

    1. luciano49 said on luglio 13, 2019 Rispondi

      Grazie, anche per aver fatto il video del percorso in 3D, a vederlo cosi’ fa un’ altro effetto e ci si rende di cosa si è fatto
      CIAO e a presto

Lascia un commento

Note: Comments on the web site reflect the views of their respective authors, and not necessarily the views of this web portal. Members are requested to refrain from insults, swearing and vulgar expression. We reserve the right to delete any comment without notice or explanations.

Your email address will not be published. Required fields are signed with *

*
*