SANTA SOFIA (BISERNO )

No votes yet.
Please wait...
Panoramico
2
1: Molto
2: Normale
3: Poco
Salita
2
1: Ripida
2: A tratti
3: Nulla
Difficile
C Poco difficile - per escursionisti
Ombra
2
1: Bosco
2: Parziale
3: Assolato
Partenza
Santa Sofia
Posted by
Posted on

Lasciato la macchina BISERNO, qui davanti alla chiesa si prosegue diritto su una stradella fino ad una casa e poi proseguire su un sentiero NON SEGNATO che tutto in discesa passando da un’ altra casa ( ex GIRARROSTO) ci porta sulla strada asfaltata che in leggera salita ci porta a RIDRACOLI, si va su al museo dell’ eco acque, qui si prende il sentiero 233, questo sentiero viaggiando a mezza costa e costeggiando sempre la strada asfaltata, prima in salita e con un tratto finale in discesa ci porta sulla strada asfaltata, si va a destra e si segue la strada in leggera salita, alla fine della strada inizia il sentiero 233. Questo sentiero praticamente è tutto in salita si rimane a parte alcuni tratti sempre dentro il bosco, si passa dalla zona di VALDOPPIA, si passa da una maestà e sempre in salita si giunge a SAN PAOLO IN ALPE, si va a sinistra lungo la strada forestale, a metà della discesa andare a sinistra dove inizia il bellissimo crinale denominato CRINALE DELLE VACCHE, questo sentiero NON E’ SEGNATO. Il primo tratto è tutto in discesa e il panorama è molto bello, dopo aver fatto 3 piccoli tratti in leggera salita, c’è un tratto di discesa ripida e si incomincia a vedere il ramo corto e la DIGA DI RIDRACOLI, si continua a scendere fino ad arrivare ad una sella e qui sulla sinistra c’è il sentiero anche questo NON SEGNATO.  Questo sentiero è tutto in discesa MOLTO RIPIDA e occorre fare un pò di attenzione se il terreno è molto bagnato. Alla fine del sentiero si arriva sulla strada asfaltata che va alla DIGA DI RIDRACOLI, ora seguire la strada andando a destra tutta in salita e dopo aver attraversato la 1° galleria ci porta sulla DIGA DI RIDRACOLI. Attraversata la diga si percorrono le altre 2 gallerie, poi si prosegue per il sentiero 239, si incomincia subito a salire, si passa vicino ad una sorgente, si scende fino ad incontrare un punto panoramico, altro corto tratto in discesa per poi riprendere a salire fino al rifugio di CA’ DI SOPRA, si prosegue per il sentiero e subito dopo ad un incrocio si prosegue diritto su 237. Questo sentiero viaggia sempre a mezza costa, costeggia sempre il LAGO DI RIDRACOLI, occorre fare un po’ di attenzione nella prima parte, si alternano alcuni saliscendi, poco dopo si abbandona il sentiero per andare su un piccolo promontorio dove si può ammirare quasi tutto il LAGO DI RIDRACOLI, ritornare indietro fino sulla diga e proseguire lungo la strada asfaltata che tutta in discesa ci porta al cancello ( qui c’ è la biglietteria), attraversato il cancello subito dopo la fontanina si va a destra su un largo sentiero ciotolato che in salita ci permette di arrivare al rudere del CASTELLO DI RIDRACOLI. Subito dopo alle CASE DI RIDRACOLI si incontra il sentiero 231 che si seguirà andando a sinistra, e che tutto in discesa ci porta alla CHIESA DI RIDRACOLI, qui seguiamo la strada asfaltata prima in leggera discesa, poi in salita per arrivare a BISERNO.

N.B. IL TEMPO  TOTALE DI PERCORRENZA SENZA SOSTE E’ DI CIRCA 7,45 ORE (QUESTO MIO TEMPO E’ STATO PERO’ INFLUENZATO DALLA PRESENZA DI MOLTA NEVE DA 600 m IN SU) E IL DISLIVELLO TOTALE IN SALITA E’ DI 1360 m .

  1. BISERNO all' alba

No comments yet, be the first to leave one!

Lascia un commento

Note: Comments on the web site reflect the views of their respective authors, and not necessarily the views of this web portal. Members are requested to refrain from insults, swearing and vulgar expression. We reserve the right to delete any comment without notice or explanations.

Your email address will not be published. Required fields are signed with *

*
*